Favole Etiche

Favole etiche: Prima Favola

L’Uomo che vendeva i palloncini blu più leggeri dell’aria

 

Il signore che vendeva tanti, tanti palloncini blù più leggeri dell’aria cominciò a volare asssieme ai palloncini colorati.

Le persone a terra stavano a guardarlo a bocca aperta per la meraviglia, ed ad un tratto lo videro sparire tra le nuvole.

Lì vicino si alzò un gran pallone volante con dentro un uomo ed una donna, Mario e Maria che riuscirono ad avvicinarlo perché il cesto collegato al pallone aveva un elica collegata ad un motore elettrico.

Mario e Maria si avvicinarono all’uomo attaccato ai palloncini blu che teneva in mano; parte dei palloncini con il vento si erano rotti.

Il Pallone Volante fu alleggerito da Mario e Maria che buttarono fuori dei sacchi di carta pieni di cenere compressa, il Pallone volante scese giù toccò terra e l’uomo scavalcò il cesto del Pallone con i palloncini diminuiti, ringraziò Mario e Maria e tornò a camminare per strada

 

Seconda Favola:

La Terra, il Sole, il Mare e le Nuvole

 

In una grande regione del Continente delle Meraviglie, le Nuvole un bel giorno dissero al Sole nasconditi perché la Terra ha sete e noi nuvole ci dobbiamo trasformarci in pioggia e far nascere e crescere le piante coltivate sulla Terra, in modo che gli uomini e gli animali possono mangiare, bere e seguitare a vivere bene.

Faremo piovere, seguitarono a dire le nuvole, solo sopra le regioni della Terra dove gli uomini vivono in pace tra loro e non si uccidono più.

Quando gli uomini avranno fatto la pace, porteremo la pioggia anche sulle regioni dove prima si sono combattuti .